Undici settembre

Come tutti gli anni ci risiamo, quest’anno anche peggio perché è il decimo anniversario.
Ora, con tutto il rispetto per tutti quelli che ci hanno rimesso la pelle a seguito di quello che è successo e delle nefaste ed evitabili conseguenze, mi sfugge sinceramente il senso – anzi lo so, ma preferisco farmelo sfuggire – del sentire le voci degli attentatori.
L’invito invece  a mostrare ai lettori di Repubblica dov’ero l’11 settembre del 2001, proprio non lo capisco.

Undici settembre

Come tutti gli anni ci risiamo, quest’anno anche peggio perché è il decimo anniversario. Ora, con tutto il rispetto per tutti quelli che ci hanno rimesso la pelle a seguito di quello che è successo e delle nefaste ed evitabilissime conseguenze, mi sfugge sinceramente il senso – anzi lo so, ma preferisco farmelo sfuggire – del sentire le voci degli attentatori, ma soprattutto di far vedere a Repubblica dov’ero l’11 settembre 2001

Nuova elettronica

Oggi passando davanti ad un giornalaio, mi è caduto lo sguardo sul nuovo numero di Nuova Elettronica.
E sapere che la stessa rivista che nei lontani primi anni 80 mi permise di costruire un distorsore per la mia chitarra elettrica esiste ancora oggi nel 2010 (quasi 2011), mi ha fatto un certo effetto.
Soprattutto il “nuova”.

Floppy

Da tempo ero ormai convinto che i floppy disk non esistessero più da un pezzo, invece scopro or ora da Punto Informatico che la Sony ha annunciato solo pochi giorni fa che smetterà di produrli!
E dire che credo siano ormai quasi 10 anni che non posseggo più un computer con il lettore di floppy disc!

Certe cose hanno dell’incredibile!