Un’organizzazione settario-aziendale

Stamattina su Il Manifesto è uscita un’interessante intervista a Wu Ming sul tema Grillo.

Di seguito alcuni stralci che ho trovato particolarmente illuminanti, tratti dall’introduzione all’intervista; consiglio comunque la lettura dell’articolo completo pubblicato su GIAP.

Quella di Grillo è una strategia diversiva. Serve a spingere l’«indignazione» […] lontano dalle piazze italiane. Più la crisi diventa feroce e più le scariche di risentimento vengono fatte confluire in un comodo format, quello del blog del Capo dei Cinque Stelle che solletica il giustizialismo giacobino contro la «casta» e le sue maschere. Per Wu Ming, […] il movimento 5 stelle ha inquadrato le energie potenziali di una rivolta contro l’austerità in una gabbia discorsiva che fa la parodia del conflitto politico, lasciandolo amministrare da «un’organizzazione settario-aziendale» (la Casaleggio&Associati) e dalla guida simbolica di Beppe Grillo.

Per sognare un po’ su cosa potrebbe (e dovrebbe) essere la politica italiana, consiglio invece lo splendido Viva la libertà.

Aggiornamento

Mi hanno segnalato che sempre su GIAP è possibile leggere il ben più approfondito articolo di Wu Ming Perché «tifiamo rivolta» nel Movimento 5 Stelle.