Cose che ho imparato questi giorni di vacanza

Che ci sono posti brutti, sprizzanti cemento da tutti i pori ed acqua da orribili fontane-gioco per bambini, nei quali sorgono inaspettate pasticcerie strabilianti nelle quali fare colazione tutte le mattine.

Che mi ci sono voluti cinque giorni per riprendermi dalla fatica e dallo stress, manco facessi il minatore.

Che in autostrada, nonostante i tutor vari, ci sono tanti che vanno molto oltre i limiti e che il 90% di questi sono italiani che guidano macchine tedesche.

Che per raggiungere i posti più belli devi camminare – spesso tanto – e che pochi hanno voglia di camminare, rendendo questi posti ancora più belli.

Abbonamenti

Stamattina prima di uscire di casa ho controllato il traffico su Octotelematics. Ne risultava che la porzione di Grande Parcheggio Anulare che avrei dovuto percorrere per raggiungere l’ufficio era completamente intasata.
Sono sceso dal tabaccaio e ho comprato l’abbonamento della metropolitana per il mese di settembre.

TV in automobile

Pare che in base al codice della strada, utilizzare il telefono cellulare senza auricolare o vivavoce mentre si guida sia considerata un’infrazione passibile di multa nonchè di decurtazione di alcuni punti dalla patente.
D’altra parte, sbirciando nelle vetture altrui, capita sempre più spesso di incrociare automobilisti che guardano la TV mentre guidano.
Ora mi chiedo:
Guardare la televisione mentre si guida è considerata un’infrazione al codice della strada?
Nel caso non lo fosse ancora, cosa stiamo aspettando a farla diventare tale?
Quale potrebbe essere l’accessorio necessario al fine di rendere possibile tale pratica mentre si conduce un’autovettura?
L’oculare potrebbe andare bene?
Quasi quasi brevetto il termine in attesa che qualcuno si inventi un diabolico aggeggio che permetta di vedere due cose contemporaneamente…..