Due o tre cosette Apple

Non sono un esperto di cose Apple e non sono un loro cliente da molto tempo. A differenza di chi storicamente utilizza prodotti Apple, io ho iniziato con un iPhone, ho proseguito con un iPad e sono approdato ad un MacBook Pro che uso per le mie cose personali. Nonostante questo, due o tre cosette terra terra penso di poterle  dire.

iPad dockPrima cosa: da stamattina Chrome ha preso il posto di Safari nel dock del mio iPad. Il motivo è semplice: ero stanco di digitare tutti i giorni le credenziali per entrare nell’area riservata del giornale al quale sono abbonato. Chrome permette il salvataggio delle password, Safari no.

Seconda cosa: ieri mi sono accorto che Google ha rilasciato la app Google Maps per iPhone ed oggi pomeriggio l’ho installata. La proverò nei prossimi giorni e deciderò quale sarà il modo migliore per me per orientarmi e soprattutto decidere la strada per i miei spostamenti tentando di evitare il traffico. La sensazione è che avere a disposizione su una app le stesse mappe che consulto sul portatile avrà la meglio.

Terza ed ultima cosa: pare non ci sia modo di far funzionare Messages su Mac, o almeno sul mio Mac. L’Apple ID è configurato come si deve, la password è giusta, l’account è attivo ma i messaggi non ne vogliono sapere di partire e tantomeno di arrivare, cosa che fanno allegramente sia su iPad che su iPhone. Ed ho capito una cosa che mi chiedevo da tempo, cioè perché quelli di WhatsApp hanno deciso di mettere a disposizione il proprio servizio solamente su smartphone. Il motivo è semplice: perché così funziona. E probabilmente a loro conviene anche, ma questa è un’altra storia.

2 pensieri su “Due o tre cosette Apple

Rispondi